Sconto di Cambiali, cos’è lo Sconto Cambiario e Come Funziona

Sconto di Cambiali

Definizione

Lo sconto è il contratto con il quale la banca, previa deduzione dell’interesse, anticipa al cliente l’importo di un credito non ancora scaduto mediante la cessione, salvo buon fine, del credito stesso (articolo 1858).

 

Cos’è lo Sconto Cambiario

E’ un’operazione bancaria molto diffusa, attraverso la quale chi è creditore di una somma di denaro a breve termine, per esempio un commerciante che ha venduto a credito (con pagamento di solito dilazionato da trenta a centottanta giorni dalla consegna), realizza immediatamente il valore attuale del proprio credito.

Attraverso lo sconto il cliente ottiene liquidità “vendendo” alla banca un credito a scadenza futura: il prezzo di vendita viene determinato dalla banca deducendo dall’importo nominale del credito l’interesse, o sconto, per il periodo compreso dal giorno in cui la banca compie l’anticipazione della somma di denaro a quello della scadenza del credito ceduto.

La cessione del credito è salvo buon fine, o come anche si dice pro solvendo, in quanto il cliente è tenuto a garantire non solo l’esistenza del credito ma anche l’effettivo pagamento da parte del debitore: se il debitore si rende inadempiente, pertanto, la banca potrà agire nei confronti del cliente per ottenere la restituzione della somma che gli ha anticipato.

Lo sconto può avere per oggetto anche un credito incorporato in una cambiale o in un assegno bancario: lo sconto di cambiali si realizza mediante la semplice girata del titolo e, nel caso di mancato pagamento da parte dell’obbligato cambiario, la banca ha azione nei confronti del garante non soltanto in base alla cambiale ma anche al sottostante rapporto di sconto potendo chiedere la restituzione della somma anticipata.

 

Esempio

Facciamo un esempio per chiarire al meglio le idee. Se una banca concede una somma di denaro a una persona, contro rilascio di alcuni vaglia cambiari sottoscritti dal debitore e garantiti da terzi l’operazione sarà qualificabile giuridicamente come uno sconto? Lo sconto, anche di cambiali, presuppone sempre che venga ceduto un credito verso terzi. Pertanto, nel caso preso in esempio, l’operazione non è uno sconto ma un normale contratto di finanziamento.